MUTUO PRIMA CASA: FONDO DI GARANZIA


Lo Stato conferma anche per il 2017 il Fondo di Garanzia per la Prima Casa, a tutela di quanti non raccolgono garanzie sufficienti nei confronti delle banche per accedere a un mutuo.

La garanzia statale copre il 50% della sola quota capitale (il cui massimo è stabilito nella somma di 250mila euro).

Le categorie beneficiarie di tale fondo sono:

  • Giovani coppie (almeno uno dei due componenti non deve superare i 35 anni)

  • Nuclei familiari con un solo genitore e figli minori

  • Giovani under 35, titolari di rapporto di lavoro atipico

  • Conduttori di alloggi sociali (ex IACP e varie denominazioni)

Il finanziamento, inoltre,  prevede un tasso calmierato, cioè con il TEG (Tasso Effettivo Globale) uguale al TEGM (Tasso Effettivo Globale Medio).

FORMULA LEASING PER LA CASA

Per chi sceglie, per l’acquisto della prima casa, la formula del leasing immobiliare (modalità di finanziamento che prevede l’esborso di rate periodiche – simili a un affitto – con la possibilità di riscatto finale dell’immobile, per acquisirne la definitiva proprietà, con una maxi rata finale), lo Stato offre agevolazioni in forma di detrazione irpef: con il Patto di Stabilità, anche per tutto il 2017, viene confermata una detrazione del 19% dei “canoni e relativi oneri accessori” e del “costo di acquisto a fronte dell’esercizio dell’opzione finale”. Nello specifico:

  • Giovani sotto i 35 anni, con un reddito complessivo che non superi i 55mila euro, e che non siano già proprietari di una o più unità abitative: detrazione irpef del 19% sui canoni di locazione che non superino gli 8000 euro annui e sulla maxi rata finale che non superi i 20000 euro.

  • Over 35, con un reddito complessivo che non superi i 55mila euro, e che non siano già proprietari di una o più unità abitative: detrazione irpef del 19% sui canoni di locazione che non superino i 4000 euro annui e sulla maxi rata finale che non superi i 10000 euro.

BONUS MOBILI E GRANDI ELETTRODOMESTICI

Viene prorogata, nella legge di bilancio, la possibilità di una detrazione Irpef del 50% per chi acquista mobili e grandi elettrodomestici nel 2017, a patto che i lavori di ristrutturazione dell’unità abitativa a cui questi sono destinati siano iniziati precedentemente, ovvero a partire dal 1 gennaio 2016.

Il bonus è applicabile all’acquisto di mobili nuovi e di grandi elettrodomestici non inferiori alla classe energetica A+ (A, per i forni), per una somma massima complessiva di 10000 per singola unità abitativa (il beneficiario può arredare e quindi richiedere il bonus per più unità in ristrutturazione).

CASE AD ALTA EFFICIENZA ENERGETICA: BONUS IVA

Fino a tutto il 2017 – case acquistate quindi entro il 31 dicembre 2017 – lo Stato (Decreto Milleproroghe) offre un bonus in forma di detrazione del 50% dell’Iva ai fini Irpef, per chi acquista nuove unità abitative a basso impatto ambientale, e quindi ad alta efficienza energetica (classi A e B).

Tale bonus vale anche per l’acquisto di case interamente ristrutturate da imprese e per le seconde case.

Non ci sono vecchi articoli
Prossimo COS' E' L' HOME STAGING

Nessun Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *